Home Cosa fare in CostieraItinerari e percorsi in cittàCostiera Amalfitana Ravello, la terrazza della costiera amalfitana. Camminando tra Villa Rufolo e Villa Cimbrone.

Ravello, la terrazza della costiera amalfitana. Camminando tra Villa Rufolo e Villa Cimbrone.

by Eva | My Lemon Land
Copertina Ravello
Condividilo!
  • 23
    Shares

Quando voglio sentirmi in vacanza e stare lontano dalla folla delle spiagge, c’è solo un posto dove mi viene voglia di andare: Ravello. Uno dei paesi della costiera amalfitana che amo di più.

L’ho sempre considerata una città a sé, magnifica e sinuosa che guarda l’intera costiera dall’alto. A quasi 400 metri dal livello del mare, si eleva su una vera terrazza a strapiombo sul mare.

Mappa Amalfi Coast_Ravello

Ravello, infatti, è situata su uno sperone roccioso sopra le città di Maiori e Minori, nel cuore della costiera amalfitana ed è grazie a questa posizione che diventa una vera terrazza naturale, espressa attraverso le due incantevoli ville: Villa Rufolo e Villa Cimbrone, con i loro straordinari giardini vista mare.

Ravello è più vicina al cielo di quanto non sia lontana dalla riva del mare
(André Gide, 1902)

Fu meta di grandi artisti e celebri personalità: Boccaccio, D.H Lawrence, Ibsen, Humphrey Bogart, Greta Garbo, Jacqueline Kennedy, Wagner sono solo alcuni dei personaggi famosi che hanno contribuito a rendere questo luogo di pura raffinatezza, una meta romantica e d’élite dove trascorrere le proprie vacanze.

Trova l'alloggio giusto per te

Se stai cercando un hotel a Ravello, ti consiglio di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono hotel, b&b e appartamenti con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di te. Vai su Booking.com.

I luoghi da non perdere: itinerario di 1 giorno

Il modo per muoversi a Ravello è a piedi, sia per apprezzare meglio gli scorci e i viali pittoreschi, sia perché la struttura del paese rende difficile lo spostamento in auto. 

Io sono arrivata con mio super scooter Free Piaggio (da Sorrento) e l’ho parcheggiato appena prima di entrare nella città negli appositi stalli, ad un prezzo di 2 € l’ora.

Ti ho selezionato i migliori luoghi da vedere a Ravello, quelli che assolutamente non puoi perderti e penso si possano visitare anche per un itinerario di un solo giorno:

1

Il Duomo

Duomo di Ravello_Amalfi

Appena entrati nella città si arriva in Piazza Duomo, dove è presente il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta e San Pantaleone. E’ stata costruita tra il 1086 ed il 1087, con il supporto della famiglia Rufolo.

Da fuori appare semplice, bianca, ma quando ti avvicini alle sue scalinate, si nota la sua magnifica porta di bronzo dove sono affisse 80 formelle su cui sono raffigurati il mondo animale e vegetale, l’universo umano e le gerarchie della Chiesa.
Una volta entrato si vede, sull’altare della cappella nella navata sinistra, il dipinto su olio a tela raffigurante il martirio di San Pantaleone con Ermolao.

Duomo di Ravello_dettaglio

La cappella è dedicata al patrono della città, San Pantaleone appunto, fu costruita nel XVII secolo per ospitare la reliquia del sangue del santo, che compirebbe il miracolo di sciogliersi ogni 27 luglio, anniversario del martirio. 

La perla finale sono i due amboni del XIII secolo realizzati da Nicolò di Bartolomeo da Foggia in marmo policromo e colonnette tornite, uno arricchito con un’aquila e l’altro da raffigurazioni di Giona.

Musement
2

Villa Rufolo

Villa Rufolo_Ravello

A fianco al Duomo, s’incontra la prima villa di Ravello: Villa Rufolo. Quando attraversi la torre d’ingresso hai la sensazione di entrare in un’altra epoca, vieni catapultato in un’altra dimensione.

Al tempo della sua realizzazione, la villa fu chiamata “La piccola Alhambra” per lo stile arabo, per i suoi magnifici giardini e le sue 300 stanze splendidamente affrescate.

Villa Rufolo fu costruita nel XIII secolo da una delle famiglie più importanti di Ravello, la stessa famiglia citata anche nel Decamerone: la famiglia Rufolo, appunto. Nel corso dei secoli, pero’, una parte fu erosa dal tempo e l’altra fu recuperata dallo scozzese Francis Nevile Reid.

Giardini-Villa-Rufolo_Ravello
Ravello_Villa-Rufolo

Successivamente, al modello architettonico originario arabo e normanno, si sono aggiunti stili diversi, come il Giardino romantico ottocentesco, e più moderni come la Torre – Museo che dall’aprile del 2017 è aperta al pubblico.

La Torre - Museo, dove la storia si fonde con la tecnologia
Torre Maggiore - Villa Rufolo_Ravello

Una torre alta 30 metri e suddivisa in tre piani, la più antica di Villa Rufolo. Dal 2017 è stata aperta al mondo per permettere al visitatore di raggiungere il terrazzo, attraverso un viaggio nello spazio e nel tempo grazie alla realtà aumentata. Le statue raccontano la loro storia con un sottofondo di musiche e suoni che, attraverso la scala in vetro realizzata totalmente in acciaio al carbonio (si potevano costruire solo due scalini al giorno!), diventa una vera cassa armonica.

Dopo un viaggio attraverso la storia della villa, i reperti e i 100 scalini, si arriva al terrazzo dove è possibile spaziare con la vista dalla montagna al mare. Da non perdere!

Il periodo migliore per visitare la villa è la primavera, con l’esplosione di fiori multicolori nel suo incantevole giardino e anche perché dal mese di Maggio inizia uno degli eventi più famosi della regione a livello internazionale: Ravello Festival, dove potete assistere a concerti classici e jazz sul suo famoso palco e Villa Rufolo che fa da magnifica scenografia.

Ravello Festival_Palco villa rufolo

“La bizantina Ravello, alta sopra Amalfi, per una sera ti lascia guardare l’Oriente, poi, di nuovo italiana, si chiude con le sue fontane fredda sul suo monte”. Theodor W. Adorno

Orari di apertura e prezzo d'ingresso di Villa Rufolo

  • Orari di apertura
    9h00 - 21h00
  • Orari Torre-Museo
    9h00 - 17h00
  • Biglietto / Ridotto
    7€ / 5€
  • Indirizzo
    Piazza Duomo, Ravello
3

Villa Cimbrone

Villa-Cimbrone_Ravello

Un’altra villa assolutamente da non perdere è Villa Cimbrone. Più grande e più verdeggiante di Villa Rufolo, Villa Cimbrone è un vero giardino geometrico realizzato agli inizi del XX secolo da Lord E. W. Berckett con l’aiuto del ravellese N. Mansi.

Ora la villa è un hotel privato a cinque stelle (Hotel Villa Cimbrone) dove si può trascorrere un magnifico weekend romantico, ma il chiostro, la cripta e i giardini sono aperti al pubblico e valgono assolutamente la pena di essere visitate.

Il giardino è attraversato da viali e sentieri, che conducono alla magnifica “Terrazza dell’Infinito“, un balcone naturale adornato da busti marmorei settecenteschi che dona la vista più bella sulla costiera amalfitana, dove perdersi nel blu del cielo e del mare (per Gore Vidal si tratta del più bel panorama del mondo).

Terrazza dell'Infinito_Ravello
Grotta di Eva_Ravello

Oltre all’incantevole panorama, in Villa Cimbrone ci sono statue, fontane, tempietti e anche una grotta dedicata a me 🙂 , no vabbè, non proprio a me, ma alla mia omonima Eva, la Grotta di Eva.

Orari di apertura e prezzo d'ingresso di Villa Cimbrone

  • Orari di apertura
    dalle 9h00 al tramonto
  • Biglietto
    7 €
  • Indirizzo
    Via S. Chiara 26, Ravello
Wonderbox
4

Chiesa S.Francesco dei Frati Minori Conventuali

Chiesa S.Francesco dei Frati Minori Conventuali_Ravello

Sulla strada verso Villa Cimbrone si può visitare la chiesa di San Francesco, che serve a ricordare che San Francesco visitò Ravello mentre era diretto nella vicina Amalfi per venerare i resti di San Andrea.

Questa chiesa è più semplice rispetto ad altre chiese del paese. Tuttavia è speciale per una ragione diversa. È tranquillo, isolato, e soprattutto l’acustica in questa chiesa è fantastica.

Il convento è meglio conosciuto per la sua biblioteca, Biblioteca San Francesco, che è aperta al pubblico il Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 18:00.

5

Giardini Principessa di Piemonte

Giardino Principessa di Pimonte

A 10 minuti a piedi dalla piazza principale c’è questo parco meraviglioso, e l’ingresso è gratuito! Quando vengo a Ravello, per me è tappa obbligata.

Il parco non è grande, ma lo spettacolo che si ammira da questo giardino è immenso, offre una vista di tutta la Costa d’Amalfi, con sotto le città di Minori e Maiori. Il parco è spesso utilizzato per cerimonie di matrimonio, molto bello e solenne.

L’Hotel a fianco, cosi’ come questo belvedere, fece da set cinematografico per il film Beat the Devil, nel 1953 con Humphrey Bogart e Gina Lollobrigida.

6

Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello

Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello

Per chi vuole tornare nella nostra epoca moderna e lasciare l’ambiente sognante dei giardini ottocenteschi delle ville, si può ammirare l’Auditorium di Niemeyer, una struttura pubblica, centro di diffusione culturale  che fa da sede anche per il Ravello Festivalnata per volere dell’omonimo architetto brasiliano.

La struttura di colore bianco, è visibile anche da lontano, grazie alla sua forma curvilinea , simile ad una conchiglia rovesciata. Situato in posizione panoramica, permette di ammirare parte della costa amalfitana sottostante.
Non è possibile visitare l’interno, a meno che non abbiate biglietti per un concerto. In terrazza c’è il servizio bar a prezzi, per Ravello, abbastanza ragionevoli. Può ospitare più di 300 persone.

Shopping e Bar Glamour

Aperol-Spritz

Come Positano, Amalfi e Sorrento, Ravello è ricca di negozi di artigianato e mercati all’aperto situati soprattutto nel centro (mi pento ancora adesso di non aver comprato un bellissimo costume con la stampa di limoni).

E’ possibile acquistare ceramiche caratteristiche e pregiate, coralli lavorati da abili orafi e fantastiche lavorazioni in ferro. Nei vicoli della cittadina, soprattutto in via Castiglione, via dell’Annunziata o via Trinità, ci sono tantissimi caffè con tavolini all’aperto, pub e localini glamour.

E non dimenticate di gustarvi l’Amalfi Spritz a base di limoncello 😉 .

Tour organizzati per visitare Ravello

Se soggiornate a Napoli o a Sorrento, ci sono driver e tour che organizzano giornate per visitare la costiera amalfitana: Positano, Amalfi e Ravello in un giorno con o senza accesso nei monumenti principali delle città.

Non vi resta che scegliere. Di seguito troverai i tour più richiesti:

DA SORRENTO

DA NAPOLI

DA POSITANO

Oppure se ti trovi già a Ravello e vuoi conoscere la storia, la tradizione e le curiosità della città, puoi scegliere un tour a piedi tra le stradine per 2 ore con una guida certificata.

Come arrivare a Ravello

Ravello si trova tra Amalfi e Minori e per raggiungerlo, come avrai capito, bisogna salire per 4 km circa. Se vieni da Sorrento, troverai il bivio sulla sinistra dopo Amalfi, mentre da Salerno sulla destra dopo Minori.

Per arrivare sulla costiera amalfitana ti consiglio di leggere la pagina dedicata.

Se arrivi dall’Aeroporto di Napoli Capodichino o dall’aeroporto di Roma Fiumicino qui ci sono tutte le indicazioni per raggiungere la costa d’Amalfi.

Una volta raggiunta la città di Amalfi prenderai il bus SITA da Piazza Flavio Gioia.

Raggiugere Ravello a piedi

Per arrivare o per tornare sulla costa amalfitana, c’è un percorso a piedi che collega Ravello a Minori, una passeggiata su un’antica scala con più di 1000 scalini, tra il verde degli agrumeti ed il mare sullo sfondo.

Ravello-Minori-a-piedi_Amalfi-Coast

Da Ravello, il percorso inizia da via G.Boccaccio e si percorre il piccolo villaggio di Torello, con il verde brillante dei limoneti, il tessuto grigio dei terrazzamenti ed i colori dei boschi circostanti, il tutto in una durata di circa un’ora.
Ti consiglio, durante il periodo estivo, d’incamminarti in prima mattinata o nel tardo pomeriggio per evitare il caldo torrido.

Dove dormire a Ravello

Hotel e sistemazioni

Come la maggior parte degli alberghi sulla costiera amalfitana, i prezzi sono medio/alti. Se hai un budget elevato puoi vivere un soggiorno da sogno al famoso Belmond Hotel Caruso o all’ Hotel Villa Cimbrone, i due alberghi di Ravello più famosi a 5 stelle.

Il prezzo medio per il soggiorno, per notte (nel weekend) è circa 148€. Ma comunque i prezzi non sono fissi e possono variare nel tempo.

Potete effettuare la ricerca dell’albergo, appartamento o b&b direttamente qui nel box di ricerca di Booking.com :

Booking.com

Cosa e dove mangiare a Ravello

Tutta la costiera amalfitana offre prelibatezze basate sulla tradizione salernitana e napoletana. A Ravello si gustano piatti sia di terra che di mare; molto famosi sono gli sciallatielli ovvero pasta fatta in casa e gli ottimi dolci, a base di miele, limone e frutta secca.

Essendo una del posto, una “local” per cosi dire 😀 , vi possono assolutamente consigliare tre ristoranti che ho testato personalmente (fidati sono una buongustaia!):

Ristorante-a-Ravello
  • Mimì Ristorante Pizzeria tra 15 € – 35 €
    via San Francesco 12, 84010, Ravello

  • Locanda Moresca tra 20 € – 30 €
    Piazza Fontana Moresca 8, 84010, Ravello

  • Il Flauto di Pan A Villa Cimbrone tra 90 € – 130 €
    Via Santa Chiara 26, 84010, Ravello

Ora non mi resta che augurarti Buone Vacanze in questa stupenda città!

Taggami nelle tue foto!

Non dimenticarti di taggare le tue foto con l'hashtag #mylemonland e @mylemonland 😉

 

Condividilo!
  • 23
    Shares
  • 23
    Shares
1 commento
1

Potrebbe interessarti anche

1 commento

Avatar
Giovanna 19/05/2020 - 3:03 pm

Grazie mille Eva! Il tuo articolo mi ha aiutata molto nella visita di questa stupenda città.

 
Reply

Lascia un commento

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Accetta Read More

Translate »
error: Content is protected !!